Il Pozzo di Butto

L'ipogeo, ovvero la costruzione sotterranea studiata e rilevata dagli archeologi Dott. Brogi Francesco e Dott.ssa Rubegni Elisa ha la struttura di un "pozzo di butto" a pareti verticali: questa tipologia di cavità sotterranea è attestata già nel periodo medioevale ed ogni abitazione la possedeva poiché serviva per gettarvi ossa e rifiuti solidi inorganici.
Tra i graffiti rinvenuti all'interno del "pozzo di butto" si scorge chiaramente un volto umano e due lettere B che probabilmente richiamano il nome dello stesso luogo (Barottoli); vi sono inoltre alcuni "segni" che però sono di difficile interpretazione, come per esempio delle linee ondulate. Questi graffiti sono databili almeno ad un secolo fa (XX secolo) e tale ipotesi è sostenibile, poiché le due lettere B presenti all'interno del "pozzo di butto" hanno una struttura abbastanza moderna ma sicuramente non attuale.

 Back
to top